in Economia

Non essere egoista, condividi: Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Dopo il divieto dello scorso marzo che stabiliva l’impossibilità per i passeggeri provenienti da 8 Paesi islamici di portare a bordo PC e tablet sui voli verso l’America, la nuova Amministrazione Americana starebbe pensando di estendere lo stesso provvedimento anche ai passeggeri e visitori con voli dall’Europa, Italia compresa.

Il 22 Marzo scorso, creando non poco scalpore, il nuovo presidente eletto Donald Trump aveva comunicato il provvedimento che prevede il divieto assoluto di trasportare computer portatili e tablet a bordo, per viaggi diretti verso l’America e UK, da Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente (Turchia, Libano, Giordania, Egitto, Arabia Saudita).

Nonostante dai più il provvidemento fosse stato bollato come inutile e razzista pare che l’amministrazione abbia intenzione di non fermarsi.
Quel provvedimento potrebbe presto essere esteso ai Paesi Europei. L’Amministrazione americana ha, infatti, avviato una discussione su come procedere a riguardo e quali Paesi escludere dal divieto, nel caso fosse approvato.


Non è dato ancora sapere quando e per quanto tempo questo provvedimento entrerà in vigore ma si pensa a prima dell’estate 2017.

Come scritto da alcuni tour operator di sicuro, si prevede un inasprimento dei controlli alla frontiera americana per i passeggeri provenienti da tutti i Paesi del Mondo e, quindi, anche dall’Italia. E anche per gli italiani che risiedono già in America o che hanno già ottenuto un visto di studio o di lavoro in America.

Inoltre come riportato dal The New York Post, si prevedono controlli mirati o a campioni su tutti i dispositivi elettronici quali smartphone e lettori musicali ecc.

Rispondi