in Informatica

Non essere egoista, condividi: Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Il 2013 iniziava con la chiusura di Hackulous e AppTrackr, una community ed un servizio che avevano fatto storia anche grazie all’app Installous che permetteva il download (illegale) e l’installazione delle applicazioni dell’AppStore sui dispositivi jailbroken. Va anche detto che, benché illegali, Installous e i suoi colleghi offrono un importante servizio per chiunque possieda un dispositivo non più aggiornabile all’ultima versione di iOS che richiedere applicazioni scritte per i vecchi firmware. Tutti i servizi mantengono la lista delle versioni delle applicazioni caricate e permettono il download di una specifica versione.

Ovviamente Installous non era l’unico servizio di download di applicazioni presente sulla scena, benché fosse il più famoso ed utilizzato. In seguito alla sua chiusura, le alternative già esistenti hanno registrato una forte crescita, affiancate da altrettanti nuovi progetti.

A nove mesi dalla “morte del re”, vediamo quali servizi hanno saputo raccoglierne il testimone.

AppCake

AppCakeCoetaneo di Installous, AppCake ne condivide molte caratteristiche. La community dietro ad AppCake è asiatica e, oltre alle applicazioni più diffuse in inglese, si trovano migliaia di app localizzate in cinese. Poche quelle italiane. AppCake offre un servizio di aggiornamento automatico delle app scaricate. I download avvengono tramite servizi di hosting di file che solitamente richiedono di attendere i canonici 30 secondi (se non di più) e l’inserimento di un captcha.

Installazione: aggiungendo la repo di http://cydia.iphonecake.com a Cydia ed installando l’applicazione AppCake.

vShare

vsharevShare è considerato da molti il vero erede di Installous. Anch’esso sviluppato da una community del Sol Levante, ma popolato anche da molte app localizzate in italiano. vShare non si appoggia a servizi di hosting terzi dei file, ma permette il download diretto delle applicazioni senza attese e inserimento di captcha. Questo, oltre a velocizzare il download delle singole applicazioni permette l’aggiornamento delle applicazioni tramite un singolo tasto.

Installazione: recatevi sul sito http://v.appvv.com/vshare/ e scaricate l’IPA di vShare. L’installazione può avvenire sia tramite iTunes, iFunBox o direttamente tramite il vostro dispositivo.

HiPStore

HiPStoreAltra valida alternativa “made in China” ad Installous e molto simile a vShare. Anche in questo caso c’è il download diretto delle applicazioni e la segnalazione degli update. Non è presente l’update automatico di tutte le applicazioni. Come per AppCake, anche HiPStore annovera le principali applicazioni anglofone ma sono poche quelle italiane.

Installazione: aggiungendo la repo di http://repo.heaveniphone.com a Cydia ed installando l’applicazione HiPStore.

Zeusmos e iPASTORE

zeusmosNiente download o update diretto per Zeusmos ma notifica della disponibilità di una nuova versione. In più c’è la funzione “Save” che permette di mettere in coda i download e il menù rapido che da accesso alle applicazioni Top Rated, le esclusive e alle categorie oltre ad un indirizzo preferito dall’utente. Discorso pressoché uguale per iPastoreiPASTORE se non per il (desiderabile) download diretto delle applicazioni. Entrambi i servizi contano un buon numero di app localizzate in italiano.

Installazione: aggiungendo una repo che contiene l’app come http://repo.hackyouriphone.org a Cydia ed installando l’applicazione Zeusmos o iPASTORE.

Nota finale: per funzionare correttamente le applicazioni richiedono l’installazione preventiva di AppSync tramite Cydia.

Rispondi