Gli oncologi: sì al test di Jolie

Si chiama “olaparib”, la terapia per il tumore ovarico che agisce contro la mutazione del gene BRCA, ribattezzata “mutazione Jolie” perché lo scorso anno ha portato l’attrice americana Angelina Jolie alla decisione di farsi asportare le ovaie per prevenire la formazione del tumore. A distanza di due anni, nel 2013...