in Televisione

Non essere egoista, condividi: Share on Facebook
Facebook
3Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Email this to someone
email

Avete acquistato un nuovo PC da Home Theater e vi accingete a trasferire (rippare) la vostra vasta collezione di dischi Blue Ray su hard disk per un accesso più veloce ma non sapete quale risoluzione scegliere per la vostra TV?

O magari volete sapere se è meglio scaricare i film di Netflix — presto disponibile in Italia — in qualità 1080p o 720p.

Per qualsiasi decisione riguardo la qualità dei filmati scaricati o da trasferire lo schema sotto può darvi una mano.

Schema

In pratica, la coppia distanza-schermo è fondamentale per poter notare la qualità di un filmato. Se ad esempio avete uno schermo da 50” ma lo guardate da 5 metri di distanza noterete difficilmente se state guardando un filmato a 4k (il nuovo Ultra HD), 1080p, 720p o il vetusto 480p.

Lo schema, riadattato da quello presentato da Carlon Bale, permette perciò di scegliere tanto la risoluzione dei filmati quanto la dimensione dello schermo che vi serve per godere della qualità che desiderate. Va notato che lo schema è stato compilato considerando una visione di 10/10. Ovviamente un minore numero di diottrie da parte dello spettatore allarga l’area del “tutto uguale” proporzionalmente alla distanza e inversamente alla dimensione dello schermo.

LG UHDTVE’ interessante come, benché i produttori stiano “correndo” verso il 4k, i dettagli di un video a risoluzione doppia rispetto al full HD (2160p) siano distinguibili solamente entro i 3 metri di distanza con schermi da 90 pollici, cioè con una superficie di 2 metri per 1!

Meglio riconsiderare prima di spendere cifre a 3 zeri per portarsi a casa il 4k di ultima generazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.