in Blog

Non essere egoista, condividi: Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

In occasione delle feste gli auguri della redazione dell’Atomo del Male.

Il Gorgonauta

A tutti gli amici e i visitatori più o meno occasionali dell’Atomo del Male Buon Natale e Buone Feste!

TheSave

Un altro anno è passato, un altro Natale si avvicina ed inevitabilmente è tempo di tirare le somme, di guardarsi indietro, cercando di scorgere le tracce che abbiamo lasciato lungo il cammino… forse anche per capire in che direzione stiamo andando, per il nostro futuro.

Natale, Natale, Natale, che senso ha adesso la parola “Natale” quando l’unica spinta forsennata è quella di un groviglio di macchine e persone indaffarate a fare regali, a muoversi in circolo per donare e ricevere — donare PER ricevere –, spinti più dai jingle televisivi che dalla fede o dalla passione o semplicemente dalla voglia di mettere per un attimo da parte i propri problemi — grandi e piccoli —  e VIVERE, piuttosto che di sopravvivere.

Questo è invece il natale della lunga coda della crisi, del governo in crisi, dell’informazione in crisi, della fiducia della gente dei rapporti — di lavoro, di coppia, di amicizia, … –, tutti in crisi.

Stiamo raschiando il fondo, gente.

Diamo un colpo di reni, vediamo di risalire.

Buone Feste.

Radio Rebelde

Che bello il Natale! Che palle il Natale!

E’ Bello il Natale perchè seppure è uno dei periodi più freddi dell’anno nell’aria, nelle case si sente quel calore che ti scalda il cuore.

E’ Bello il Natale perché è l’unica festa che prova a resistere al consumismo.

E’ Bello il Natale perché il Natale è uno dei pochi valori che ci rimangono.

Che palle il Natale quando vedi la gente che si lamenta perché non ha soldi e poi prenota la settimana Bianca a Cortina.

Che palle il Natale quando la vigilia di Natale ti dicono che dall’anno prossimo dovrai cercarti un nuovo lavoro.

Che palle il Natale quando l’ipocrisia è l’invitato d’onore ai Cenoni.

Grazie Natale perché riesci ogni anno a ricordarci quant’è bella la vita ma quanto il Mondo non sia degno di questo dono.

Rispondi